Curva Nord Milano 1969

Estratto dalla fanzine di Inter-fiorentina: ZONA COVO SUL TRACOLLO DELLA TESSERA DEL TIFOSO

Qui di seguito vi riportiamo un estratto della sezione "Zona Covo" della fanzine distribuita prima di Inter-fiorentina:

 

 

"...

 

Ma veniamo a noi e ad alle nostre argomentazioni di oggi:

Questa sera vogliamo dare spazio alla trasferta di Bergamo, che ci hanno vietato, per tornare a parlare di tessera del tifoso.

Saremo pesanti??? Forse… Ma qui ci sono da fare parecchie riflessioni…

Perché vogliamo parlare di tessera del tifoso proprio noi che l’abbiamo fatta???

Semplice: perché proprio noi sappiamo di cosa si tratta e possiamo dire quanto sia arrivata l’ora che eliminino questa pagliacciata voluta dal “caro e amato” ex-ministro Maroni.

Una forma di perversione nata dall’incapacità di gestire la ‘Res Publica’, da parte di chi legifera.  È talmente lapalissiano.. Un Governo che non cerca soluzioni, che vive di slogan scenici ma, in realtà, ci priva sempre più di diritti e libertà.

 

Cominciamo con il primo spunto: Bergamo, 15.02.15.

Questa trasferta serve a sancire il tracollo definitivo della tessera del tifoso.

Perché? Perché è una crepa insanabile. La legge e.. la Realtà che diviene la sua antitesi.

Semplice. Se voi controllate sul sito dell’osservatorio al seguente indirizzo: http://www.osservatoriosport.interno.gov.it/tessera_del_tifoso/vantaggi.html

Troverete descritti i vantaggi che la tessera del tifoso AVREBBE DOVUTO portare con la sua introduzione.

Tra le varie, al punto 3, si legge il seguente testo:

 

Esenta dalle specifiche restrizioni che potrebbero essere imposte per motivi di ordine pubblico per le partite sia in casa che in trasferta. Questo vale per tutte le partite giocate in Italia.

 

Quindi, secondo il punto 3 dei “vantaggi per i tifosi”, noi interisti tesserati avremmo dovuto avere la possibilità di raggiungere lo stadio Atleti Azzurri di Bergamo nonostante il divieto prefettizio imposto a Bergamo.

Sbagliamo qualcosa??? Non sappiamo leggere??? E’ successo qualcosa nel frattempo???

 

Ci hanno permesso di raggiungere Bergamo secondo voi???

E figuriamoci… Hanno bloccato la vendita dei biglietti del settore ospiti fino a tre giorni prima della partita, in attesa di disposizioni..e poi ci hanno detto che non potevamo andare.

Non perché noi avessimo fatto qualcosa, non perché avessimo qualche pena da scontare.

Non ci sono cori da sbattere in prima pagina, né fischi, né ululati, semplicemente hanno ridicolizzato e reso carta straccia la loro legge, e hanno inventato una disposizione senza capo né coda.

Abbiamo la tessera… abbiamo i vantaggi… Ma nulla…

Diritti calpestati. Come sempre capita. Nel silenzio.

Fa ridere vero? A noi per niente.

Questo è un CRIMINE. Non può essere chiamato altrimenti.

Non è applicare la legge, ma è infrangerla, è renderla ridicola.

 

Anche perché allora che motivo ha di esistere la tessera del tifoso???

 

Signori qui non stiamo parlando di “aria fritta” ma di una questione che ha scatenato la stampa e i media per diversi mesi leccando il culo all’allora ministro degli interni…

 

E questo sarebbe il risultato???

 

No, no… Andiamo avanti…

 

Solo 3 stagioni sportive fa questo dichiarava maroni in risposta al CONSIGLIO DI STATO (non qualche becero ultras, badate bene…) che dichiarava illegittima la tessera del tifoso:

La legittimita’ della tessera non e’ messa in discussione dall’ordinanza del Consiglio di Stato. Al di là degli aspetti commerciali della tessera, che vengono gestiti dalle Società di calcio, essa si e’ rivelato uno strumento efficace contro la violenza negli stadi e mi auguro che il nuovo Governo la confermi”.

 

Cosa????

Strumento efficace contro la violenza negli stadi???

 

Eh si… tanto efficace che hanno dovuto fare un altro decreto contro la violenza negli stadi in cui si è arrivati alla follia con il DASPO di gruppo che viola ogni tipo di ragionamento base del diritto…

 

Ma voi vi rendete conto della follia???

 

Qui, come già da subito gli Ultras evidenziarono, qualcuno ci “mangia”…

E soprattutto le società di calcio, che si lamentano degli stadi vuoti e della mancanza di liquidità, continuano a perdere soldi ogni domenica perché le tifoserie non vanno in trasferta…

 

Il controsenso…

 

Noi abbiamo i nostri motivi per averla fatta sta cazzo di tessera e tiriamo dritto per la nostra strada visto che ne abbiamo già parlato decine di volte attraverso la fanzine…

 

Però è ora che sta buffonata venga fermata.

 

E il potere ce l’hanno le società di calcio.

 

Quali sono allora gli interessi???

 

Cosa c’è dietro a questo strumento che oramai è diventato prettamente politico???

 

Noi dagli stadi non ce ne andiamo comunque…

Però voi gente riflettete…

 

Qui qualcosa non va… E poi si lamentano del calcio…

Ma per piacere…

 

..."

 

CN69

 

 

(Tratto dalla Fanzine di Inter-fiorentina del 01.03.2015)