Curva Nord Milano 1969

Anticipazioni dalla Fanzine del Derby: L'Aquila - 18 luglio 2015

Qui di seguito vi anticipiamo un articolo che troverete sulla Fanzine del Derby di domenica sera:

 

(Inserite anche foto nella sez.FOTO--> VIVERE LA NORD)

 

 

L’AQUILA – 18 LUGLIO 2015

 

 

Ci dovevamo essere anche noi.

Lo sentivamo come obbligo morale nei confronti di quella gente di l’Aquila che ormai da 6 anni convive con il ricordo della tragedia che li colpì quella notte del 6 aprile 2009.

Lo sentivamo come obbligo morale per commemorare le 309 vittime del sisma.

E’ stato significativo camminare in mezzo al centro storico di una città che ancora dopo 6 anni è piena di gru, ponteggi, edifici pericolanti o distrutti.

E’ stato emozionante vedere come la gente del posto abbia trovato la forza, l’energia per “rialzarsi” e sorridere, con coraggio, alla vita.

 

Potremmo anche evitare di scrivere le righe che qui di seguito perché questo è quello che ci portiamo e ci porteremo dentro al cuore, senza dietrologie o ricerche di pubblicità.

 

Punto.

 

A capo.

 

La cronaca della nostra presenza a L’Aquila è invece doverosa per tutte quelle persone che 6 anni orsono parteciparono con il loro portafoglio alla raccolta di 15000 euro.

La maggior parte ragazzi della Curva Nord, altri delle Curve di Basket e Hockey, alcuni di altri settori dello stadio.

Tutti a donare al punto di raccolta fuori dallo stadio nella speranza di poter contribuire ad un piccolo aiuto per le persone colpite dal terremoto.

Una volta raccolta la somma non avevamo avuto dubbi sulle persone a cui consegnarla:

i Red Blue Eagles, Ultras della città di L’Aquila.

Ragazzi come noi, che non dubitavamo avrebbero gestito al meglio il nostro gesto.

(E che stavano raccogliendo in quel periodo aiuti da numerosi gruppi Ultras di tutto lo stivale.)

 

Cosi, dopo 5 anni dalla consegna della somma…

Dopo innumerevoli rinvii e difficoltà legate al fatto che i ragazzi di L’Aquila hanno gestito in prima persona e senza nessun appoggio politico tutta la vicenda, il 18 luglio 2015 è stato inaugurato un nuovo centro di aggregazione per i ragazzi del capoluogo abruzzese:

uno skatepark intitolato ad una piccola bambina che perse la vita durante il terremoto, Maurane Fraty.

 

Non ci dilunghiamo oltre se non per invitarvi ad essere orgogliosi di aver contribuito, poco o tanto, a dare un po’ di spinta a questi ragazzi per cercare di ricostruire lo spirito di una città, della loro città.

Una città più e più volte usata dai politici per le loro vili campagne elettorali che hanno prodotto poco e niente in termini di aiuti ed iniziative concrete e che invece un manipolo di “beceri” Ultras ha aiutato in maniera vera, concreta, reale.

 

Riflettete.

 

FORZA L’AQUILA!!!

 

AVANTI ULTRAS!

 

 

CN69